Studio Dentistico Mauro Savone Via Nettunense 226, Cecchina (Roma)

La visita dal dentista si paga. E non è un preventivo.

il blog di un dentista

Versione sintetica

L'articolo è del 2012, e da allora ha ricevuto una discreta quantità di commenti, alla luce dei quali mi sento di dire:

  1. è folle che nell'anno del signore 2016 si debba discutere non sul quanto, ma sul se una visita medica specialistica si debba pagare; il dentista "guarda" la bocca proprio come il dermatologo "guarda" i nei, l'otorino "guarda" l'orecchio, ed il ginecologo "guarda" la vagina (beato lui, aggiungerà qualche lettore), ma non vi sognereste mai di pretendere la visita gratis dai succitati colleghi;
  2. una visita odontostomatologica presso la vostra ASL (se non siete esenti) tra ticket, contributo regionale, eventuali quote fisse, costa di più che nel mio studio, inoltre la ASL lavora ricevendo sovvenzioni statali, mentre nel mio caso sono io a sovvenzionare lo stato con le tasse che pago... e, lo dico per conoscenza diretta, la visita che conduco io è molto più approfondita di quella fatta nell'ambulatorio della ASL, oltre a poterla prenotare quando vi fa più comodo anziché essere costretti a prendere ore di permesso;
  3. se nonostante questo volete la visita gratis a tutti i costi (e scusate il gioco di parole), avete tutto il diritto di farvi abbindolare da Svitaldent & Co. che saranno felici di farvi firmare un finanziamento per tutte le terapie del caso, comprese quelle di cui non avete alcun bisogno.

Infine, novantadue minuti di applausi vanno a Luca, che nei commenti condivide la sua brillante opinione (e non l'ho pagato, giuro), seguito brillantemente da Marco e Arrigo: grazie, mi fate tornare un pizzico di fiducia nell'umanità.

Versione originale

Oggi parlo di visita di controllo. Ne ho già discusso nella pagina costi, però con un tono più analitico e meno approfondito; in questo spazio invece posso permettermi di parlarne più colloquialmente.

La decisione di scriverne nasce da una querelle ospitata sui commenti Facebook proprio nella pagina costi, dove il sig. Claudio mi dice, papale papale, che..

la visita preliminare serve per fare un preventivo, in genere abbastanza costoso, e non dovrebbe essere pagata

e subito dopo procede con poca galanteria a chiedermi quanto guadagno in un anno (?).

Immaginavo che il paragrafo nella pagina in questione fosse sufficientemente chiaro... tuttavia sembra di no.

Ed eccomi a scrivere un appunto verso il quale rimandare tutte quelle persone che in futuro dovessero contestarmi che "la visita dovresti farla gratis".

  1. La visita fatta dal dentista non è una "visita preliminare", ma è una visita specialistica.
  2. La visita fatta dal dentista non è un "preventivo": il preventivo si redige alla fine della visita, è una fase separata dalla prestazione specialistica, e, purtroppo per i pazienti, non è redigibile in assenza di visita (dopotutto, se non venite esaminati, come fa a sapere un dentista di quali cure avete bisogno?)
  3. Una visita specialistica, per ragioni squisitamente tecniche, richiede tempo, e il tempo per un professionista è sempre un costo.
  4. Se è vero che alcuni (molti?) colleghi scelgono di visitare gratuitamente, la norma è che la visita si paga, ed è interesse primario del paziente documentarsi prima di prendere appuntamento.

Discutiamone (anche se, dopo queste premesse, secondo me non ci sarebbe bisogno di farlo... ma siamo qui apposta).

Punto primo

Si tratta di terminologia, che la si chiami "preliminare" o "specialistica" la visita è sempre quella; se però l'aggettivo preliminare serve a svalutarla per poi dire che non dovrebbe essere pagata, allora non ci siamo. Riprendo ciò che ho già scritto altrove su questo sito: la visita del cardiologo si paga, la visita dell'otorino si paga, la visita del ginecologo si paga, la visita dell'oculista si paga.

Notizia sconvolgente, anche la visita del dentista si paga.

Siccome vi avevo detto che in questa sede sarei stato più "colloquiale", ci tengo (per la prima volta in pubblico) a riportare un aneddoto che finora ho sempre riservato alle chiacchierate tra colleghi. Ma è una cosa realmente accaduta, quindi perché tenerla nascosta?

Una mia paziente "affezionata anche se incostante" consiglia ad una sua amica, attanagliata dal mal di denti, di chiamarmi; la signora fissa telefonicamente un appuntamento in cui le anticipo che oltre a valutare le condizioni del "molare bucato" avrei anche provveduto, se non alla cura definitiva, ad un trattamento di urgenza per far scomparire, o almeno alleviare, il dolore; legittimamente (e ci mancherebbe, lo dico sempre anch'io che bisogna informarsi prima!) a fine telefonata mi chiede "ok dottore, ma quanto costa?", ed io (non sono sicuro di ricordare bene siccome son trascorsi alcuni anni) le risposi "60 euro". Ragionevole, per una visita con trattamento di urgenza.

Mi telefona il giorno prima dell'appuntamento, e disdice per generici impegni (ma immaginavo già quale fosse la vera causa); rivedendo più in là la mia paziente sua amica, vengo a sapere che con lei si era confidata diversamente:

m'ha chiesto sessanta euro solo pe' famme aprì la bocca!

La mia istintiva risposta è stata:

Siccome sono curioso, mi fai sapere quanto le chiede il suo ginecologo per farle aprire le gambe?

Indelicato? Forse.
Inappropriato? Neanche un pochino.

Da allora, ogni volta che mi chiamano per prenotare una visita di controllo, specifico sempre, anche quando non richiesto, che dovranno pagare la cifra x; molti chiamano il giorno prima per disdire a causa di imprevisti vari, promettono di richiamare a breve per fissare un altro appuntamento, ma non li risento più.
Chissà perché mai richiamare il giorno prima, costa tanto dare un preavviso maggiore, o dirmelo immediatamente durante la prima telefonata, che non vogliono pagare la visita e quindi preferiscono non prendere proprio appuntamento? Risparmierebbero anche sulla seconda telefonata.

Punto secondo

Capisco tutte quelle persone che storcono il naso all'idea di dover pagare il dentista "solo per avere un preventivo". Dico davvero, mi metto sempre nei panni di chi ho di fronte, e quindi ci vuol poco a comprendere il fastidio di sborsare del denaro senza avere "niente di concreto" in cambio.

Dopotutto siamo abituati ad andare dal meccanico, che ci fa un preventivo per il cambio dell'olio, o a chiamare l'imbianchino dicendogli quanti metri quadri di parete dobbiamo tinteggiare, per avere un calcolo dei costi, o a passare dal parrucchiere per chiedere quanto costa una messa in piega.

E tutti questi signori mica dobbiamo pagarli, per sapere "quanto costa".

Purtroppo col dentista è un po' diverso. Certo, se sapeste già che ciò di cui avete bisogno sono la pulizia, 2 piccole otturazioni, una ricostruzione con perno in fibra, un ponte di 5 denti, e l'apparecchio per vostro figlio, neppure ci sarebbe bisogno di interpellarmi, perché così come leggete queste righe, potreste dirigervi sulla pagina del tariffario, e fare delle banali moltiplicazioni e somme (ed è tutto gratis!).

Però nella totalità dei casi non avete la più pallida idea del motivo per cui vi fanno male i denti, oppure credete che sia sufficiente una otturazione e uscite dallo studio con la triste notizia di essere soggetti gravemente parodontopatici e di aver bisogno di una immediata terapia causale pena il rischio di perdere tutti i denti nel giro di qualche anno.

Tradotto in parole povere: un dentista deve svolgere del lavoro (la visita specialistica, dalla quale si ottiene il Santo Graal, cioè la diagnosi) anche per stilare un preventivo, e quel lavoro viene pagato (perché se non lo fosse, significherebbe che il dentista sta lavorando gratuitamente, ed a nessuno piace lavorare gratis).

Punto terzo

Il tempo è denaro? Proprio così.

Mi rifaccio ai famosi commenti facebook: un collega affermava che uno studio dentistico ha un costo orario di gestione fisso, anche se il medico rimane seduto a braccia conserte, e che questo costo orario si aggira tra i 60 ed i 150 euro; gli veniva risposto che questa era solo una scusa, perché comunque quel costo orario era già pagato, diluito sulle prestazioni effettuate agli altri pazienti, ed una visita gratuita non inciderebbe su questo discorso.

Apriamo una parentesi: il mio costo orario di gestione non si avvicina neppure a quelle cifre, altrimenti avrei cambiato lavoro. Ma il discorso regge per quegli studi che hanno molti costi indipendenti dal fatto che stiano lavorando o meno: affitto, commercialista, dipendenti, eccetera; in base alle singole situazioni, tenendo conto anche delle conseguenti beghe (e spese) burocratiche, queste voci possono pesare davvero molto.

Facciamo finta per un attimo (solo un attimo) che la consulenza specialistica ed il tempo del dentista non abbiano di per sé un valore meritevole di venire ricompensato (anche se acquisiti dopo anni di studi e sacrifici, per metterli in pratica solo dopo essersi sobbarcato il rischio di iniziare l'attività), ma stiamo facendo un discorso per assurdo, quindi andiamo avanti.

Anche se è vero che i "costi nudi" di una visita specialistica sono bassi (comunque ci sono: guanti mascherina bicchierino tovagliolino elettricità acqua strumenti imbustati da reimbustare e sterilizzare pulizia disinfettante... provate a dire all'avvocato che lo volete pagare in base a quanto spende per carta e penna necessarie a scrivere la letterina), quel tempo, che si dedica alla persona seduta che stiamo visitando, qualora la visita non dovessimo farcela pagare, potremmo ben più redditiziamente dedicarlo ad un'altra persona che invece deve fare una devitalizzazione, e quindi paga il nostro lavoro. O semplicemente potremmo trascorrerlo leggendo il giornale, chiamando un vecchio amico al telefono, o in generale facendoci gli affari nostri.
A maggior ragione se i costi orari fissi sono sostanziosi.

Il tempo libero per un libero professionista (triste ironia della nomenclatura...) è un bene prezioso.

Ma il giusto sta nel mezzo.
Sono convinto che i colleghi che fatturano 2-300€ per una prima visita stiano calcando la mano (anche se sono il fior fiore dei professori nel fior fiore delle università, peggio ancora se non lo sono, imperdonabile infine se neanche fatturano), così come penso che chi dedica 5 minuti per "guardare" un paziente (e non "visitare", a questo punto) possa benvolentieri far dono del suo tempo.

Punto quarto

Giunti sin qui mi si chiederà:

...e allora perché ci sono dentisti che la visita non se la fanno pagare?

Non lo so, chiedetelo a loro!

Il libero professionista è liberissimo di regalare il proprio tempo per le motivazioni che più ritiene giuste. Promozione, simpatia, il mese della pubblicità prevenzione, reale e onesta convinzione che i controlli periodici siano così importanti che sia giusto farne dono per promuovere una sana cultura della salute orale, eccetera, eccetera.

Io stesso non faccio pagare nulla quando un mio paziente mi dimostra buona volontà, tornando ai controlli periodici, una volta che ha terminato il ciclo di terapia (ma la prima visita a suo tempo l'ha pagata).
A mia totale discrezione poi, posso anche decidere di non far pagare la prima visita a quelle persone che sono parenti o amici di un mio affezionato paziente.
Inoltre, se un nuovo paziente prende appuntamento per una pulizia dei denti, la visita si considera inclusa nella prestazione e non è un costo aggiuntivo (o almeno per ora è così).

Ciò su cui non si può transigere però, è che il sig. Mario Rossi prenda appuntamento "per fare il preventivo", e una volta finito se ne vada presupponendo che "tanto la visita preliminare non si paga", rimanendoci male se il medico, vedendolo che fa per varcare la porta senza neppure chiedere "quant'è dottore?", lo ferma dicendogli "sono 70 euro grazie" (come letto su un forum, ora non più raggiugibile).

Infine, mi si consenta, vogliamo essere o no ragionevoli? Nessuno regala niente.

 

Stretta la soglia, larga la via, dite la vostra ché ho detto la mia.

 

Aggiornamento dell'8/4/2016

A seguito di alcune "pacate considerazioni" fatte dai visitatori nello spazio dei commenti, ho deciso di formalizzare un ulteriore servizio offerto dal mio studio, la consulenza preliminare, del tutto gratuita, non sostitutiva della visita specialistica, ma indirizzata a tutti coloro i quali la prima visita dal dentista proprio non la vogliono pagare. Lo scopo è quello di valutare in modo molto rapido la situazione generale, senza eseguire un esame obiettivo, dedicando al paziente un tempo di massimo 10 minuti nei quali si illustrano verbalmente le potenziali alternative terapeutiche con la relativa spesa approssimativa da affrontare. Se il paziente vorrà in seguito formalizzare il preventivo dovrà eseguire una visita specialistica vera e propria, pagando il relativo onorario.

l'angolo dei commenti
scrivi qui quello che ne pensi
nome
email
messaggio

2000
gravatar di Mauro Mauro
12 Apr 2017, 15:11
@Annamaria
Solo per trattamenti molto complessi ci si può trovare a non saper dare stime, ed anche in quel caso è possibile dare delle valutazioni di massima, e/o compilare diversi preventivi per diverse evenienze.
gravatar di Annamaria Annamaria
12 Apr 2017, 11:01
Ciao, personalmente proprio in questi giorni mi capita all'incontraio...pago la visita giusto che sia cosi!!! Ma il dendista mi dice che il preventivo non fattibile....con tanto di paronamica a disposizione...iniziamo le cure che man mano le dirò le spese da sostenere...sono rimasta basitaaaaa....secondo te è normale tale atteggiamento????
gravatar di Mauro Mauro
10 Mar 2017, 17:41
Andrea grazie dell'interesse, puoi esporre quello che scrivo ma è fondamentale che tu citi la fonte, in altre parole dovresti mettere il mio nome ed il link al mio sito sui testi, e non so se ti va di farlo nel tuo studio!
gravatar di Andrea Andrea
10 Mar 2017, 08:40
Sono pinamente d'accordo su quello che hai scritto, e ti ringrazio, se mi permetterai di utilizzare alcuni dei tuoi commenti da esporre nel mio studio, penso che potrebbe essere utile a tutti i dentisti, per difendere insieme la nostra professione che ormai è considerata come un supermercato.
buon lavoro.
Andrea
gravatar di Mauro Mauro
28 Dec 2016, 15:29
Comprendo sorpresa e disappunto esattamente per le stesse ragioni già esposte... sulla carta, il preventivo è stato redatto e la visita è stata moderatamente prolungata a tal fine, oltre a richiedere una quantità di tempo in separata sede per l'elaborazione del piano di trattamento (tutte cose per le quali, appunto "sulla carta", è ragionevole chiedere un compenso) tuttavia se è sacrosanto a mio parere far pagare questo servizio ad un nuovo paziente, personalmente non faccio pagare mai una visita con preventivo ad un paziente già in cura.
gravatar di PAOLO PAOLO
28 Dec 2016, 15:06
Buon giorno dottore, ho letto le sue riflessioni in merito alla questione "costo del preventivo" e ho apprezzato e anche in parte condiviso quanto affermato.
Le chiedo un parere su una mia recente esperienza. Mia moglie ha recentemente chiesto un preventivo per la cura completa al dentista presso il quale è regolarmente in cura da qualche anno (dentista che cura anche il sottoscritto). Il preventivo è stato chiesto in occasione dell'igiene periodica (mia e di mia moglie) al termine della quale il dentista ha preso appunti per la predisposizione del preventivo e di cui al momento non aveva anticipato il costo. La prestazione è stata regolarmente fatturata e saldata al costo di 122 € (2 prestazioni di igiene). Al momento della consegna del preventivo mia moglie si è sentita chiedere 50 € per la visita finalizzata al preventivo. Io sono rimasto perplesso per più di un motivo: il dentista conosceva la situazione della bocca di mia moglie, avendola in cura da tempo,l'aveva vista (analizzata?) nel corso della pulizia lo stesso giorno, la prestazione è stata pagata e stiamo parlando di una cliente.
Chi le parla è un professionista e imprenditore, abituato a predisporre preventivi complicati e dispendiosi che non sono mai pagati dai potenziali clienti né a maggior ragione dai clienti, indipendentemente dalla probabilità di procedere effettivamente al lavoro. Evidentemente l'unica differenza è che io non mi posso permettere di trattare i clienti in un certo modo, il dentista di mia moglie no.
Grazie per l'attenzione
gravatar di Mauro Mauro
1 Dec 2016, 09:55
Grazie anche ad Enrico, sensato e azzeccato nei paragoni
gravatar di Enrico Enrico
1 Dec 2016, 09:47
Voglio sapere solo una cosa, spero qualcuno possa aprirmi un mondo, ma per quale assurdo motivo un Odontoiatra che guadagna sulla prestazione il 40/50 % è un ladro, mentre un medico che ti opera in clinica con 20.000 euro ad intervento è un luminare della medicina?
Sappiate che la percentuale di guadagno è identica, perché tolte le spese (sala, strumenti, ferrista, secondo operatore, anestesista), al chirurgo che è a capo dell' equipe rimane il suo buon 40/50 % in tasca, cosa cambia? a me davvero sfugge
gravatar di Mauro Mauro
13 Oct 2016, 22:06
Marco e Arrigo, ringrazio anche voi per aver "alzato l'asticella" della media dei commenti!
gravatar di Arrigo Arrigo
13 Oct 2016, 21:28
Al mondo c’è un detto : “Poco pagare, poco avere”, gira tutto intorno a questo, in ogni campo della vita. Andare a fare una visita specialistica e pensare di non pagare l’ Odontoiatra, questa mi suona nuova, paragoni tra l’impresa edile che fa un preventivo e l’ Odontoiatra sono ai limiti della barzelletta.
Dott. Savone non si addolori per la quantità di critiche nei commenti, ha pubblicato un articolo che non fa una piega, talmente scontato pagare una visita che chi la pensa come lei non ha avuto neppure bisogno di leggere e commentare, io invece questo bisogno l’ho sentito, non ho potuto fare a meno dopo aver letto nei commenti parole come “impari a fare marketing” e “non farai carriera”, associati ad un ambito medico, da pelle d’oca. Premesso che credo di vivere in un altro mondo, a me risulta che nella vita reale è vero il contrario : ovvero regalo le visite per farmi pubblicità, sperando che qualcuno diventi un mio paziente = sono poco affermato, in qualche modo devo campare; Sono un professionista affermato = mi faccio pagare, la gente farà la fila per avere la mia prestazione. Poi tutti parlano di questa fantomatica visita per valutare lavoroni da migliaia di euro, ma lo sapete perché avete bisogno di lavori immensi? Perché nessuno di voi considera la visita dal dentista una prevenzione, cominciate ad andare una volta l’anno a farvi visitare e farvi una pulizia (pagando ovviamente), vedrete che non avrete bisogno di preventivi costosi quanto la ristrutturazione di un bagno, al ribasso saltellando da uno studio ad un altro. Infine non trovo giusto che il Dott. Savone debba rispondere della disonestà di alcuni suoi colleghi, ha un sito chiarissimo, c’è perfino curriculum ed esperienze, mette in chiaro addirittura che non si occupa di chirurgia complessa, un punto a suo favore a mio parere, perché i “tuttologi” sono dannosi per ogni professione, chi sa fare tutto di tutto, in realtà non sa fare nulla a regola d’arte, questo sito mi sembra lo specchio della trasparenza, detto ciò credo che il dottore continuerà a gestire alla sua maniera i pazienti, chi non si rassegnerà a destinare 100 euro l’anno da investire in prevenzione e cure odontoiatriche, continuerà a provare gli studi odontoiatrici di mezza Europa per tutta la vita, ah e sappiate che se un dentista vi vede ogni anno nel suo studio, oltre a non dover mai fare lavori da 10mila euro, il giorno che vostro figlio avrà bisogno magari dell’apparecchio, sarà ben lieto di farvi risparmiare essendo voi pazienti abituali, e credo che il Dott. Savone sarà di questo avviso, perché è così che gira il mondo, non come volete far credere voi.
gravatar di Marco Marco
6 Oct 2016, 09:52
Mi vorrei accodare agli "amici di pensiero" Elio e Luca qui sotto, state alla larga dal professionista che non vi fa pagare, in qualsiasi campo, se il professionista ti dice "non ti preoccupare non costa nulla" significa che al tuo caso non dedicherà più di 3 minuti, che sia un architetto o un medico. Il dentista che ti fa sedere due minuti, ha un altro scopo, quello di venderti un'altra prestazione più costosa non quello di visitarti. La visita specialistica odontoiatrica dura non meno di 20-30 minuti, viene controllato ogni dente, vengono usati strumenti (es. specchietto, specillo, sonda paradontale) sono diverse le cose da controllare. Ed esattamente come quando vai dal cardiologo ti chiede € 50 solo per un colloquio/consulto, ed € 100 se fai anche ECG (il macchinario per l' ECG che hanno negli studi privati costa intorno ai 2mila euro non di più, lo so perchè li vendo), una buona poltrona odontoiatrica la trovi intorno ai 10mila euro, questo è anche per parlare delle differenze dei costi. Trovo che una visita specialistica odontoiatrica di media, debba costare intorno ai 50-70 € e il costo non mi sembra assurdo, visto che come ha fatto notare Luca qui sotto, alla ASL paghi 15 euro di meno ma aspetti 6 mesi, ognuno da il valore che vuole alla propria salute, io preferisco spendere 15 euro in più e sottopormi ad una visita tempestiva e scrupolosa.
gravatar di Mauro Mauro
13 Jul 2016, 17:57
Elio e Luca,
grazie di cuore dei vostri interventi, dei lumini di "saggezza quotidiana" tra mille voci irragionevoli.
E grazie Elio dei complimenti!
gravatar di Luca Luca
9 Jul 2016, 17:38
Sono completamente d'accordo con l'articolo, mia nonna diceva "il mondo è bello perchè vario", come dargli torto, io non mi sognerei mai di prenotare una visita specialistica dal dentista e non pagare eppure apprendo che il mondo è pieno di chi la pensa diversamente. Vado annualmente dal Dermatologo per il controllo dei nei, dall' Oculista e dall'Odontoiatra, li pago tutti e tre mi sembra il minimo.
Molte persone secondo me confondono la visita specialistica di mezz'ora abbondante (valutazione della salute dei denti e di eventuali patologie che si hanno in bocca) con il: "dottore mi fa male il dente" "si sieda, apra la bocca" due minuti e : "è cariato c'è bisogno di..." quella di certo non è una visita, ma state seduti mezzo secondo, ed è giusto così, il tempo va pagato. Ah fra l'altro a chi si lamenta vorrei ricordare che esistono le strutture pubbliche, che molti italiani preferiscono evitare per le lunghe attese, però poi non vogliono pagare il professionista privato? Se andate all'ambulatorio della ASL per la visita specialistica (che sia odontoiatrica, dermatologica, ginecologica ecc.) pagate il ticket di 34,66 euro e attendete qualche tempo, i policlinici universitari hanno addirittura il pronto soccorso odontoiatrico, ticket di 34,66 euro e vi levate il pensiero. E invece no, volete evitare le code del servizio sanitario nazionale, volete pure che il professionista privato vi faccia pagare nulla laddove nel pubblico si paga un ticket? Ma dove vivete su Marte? Sarebbe il primo caso al mondo dove nel privato si paga meno che nel pubblico, io non solo vi dico che la visita dal dentista deve essere pagata, ma a mio parere deve avere anche un costo minimo, che deve essere ovviamente superiore al ticket che paghi alla ASL/ospedale, senno il professionista che lavora per la gloria?
gravatar di Elio Elio
9 Jul 2016, 01:15
Dottore, se lei scrivesse un libro, anche nel caso fosse di 400 pagine e parlasse solo della descrizione di una matita, me lo leggerei.
Argomentazioni impeccabili con similitudini perfette.
Comunque prezzi giusti, la gente non capisce che quando si paga un professionista non si paga solo l'intervento in sè, ma il tempo e l'esperienza che ci sono voluti per effettuare quell'intervento in maniera impeccabile.
gravatar di Mauro Mauro
2 Jun 2016, 07:42
Continui a dirigere le tue invettive verso il soggetto sbagliato, e poi con quali toni... tuttavia posso capire -non giustificare- lo spirito con cui lo fai. Sicuramente sarà di tuo interesse uno degli ultimi articoli che ho pubblicato sul questo blog.
gravatar di Aldo Aldo
1 Jun 2016, 14:01
Mauro,
mi fa piacere che tu sorrida. Evidentemente sei refrattario alle necessità avvertite dalla maggior parte delle persone. Che il mio intervento sia demagogico lo può pensare solo chi, chiuso nella sua torre d'avorio, valuta la situazione esclusivamente in funzione dell'interesse personale e non si accorge che discettare sulla visita specialistica è argomento fuorviante: il problema vero non riguarda la visita specialistica (ogni professionista faccia come vuole), ma il costo complessivo delle prestazioni, che è proibitivo per la maggior parte delle persone. Comunque buon lavoro e auguri di successo.
gravatar di Mauro Mauro
31 May 2016, 18:32
Aldo,
il tuo intervento demagogico è fuoritema, visto che l'argomento dell'articolo è la visita specialistica, ma mi ha fatto sorridere, e quindi lo pubblico volentieri. Riguardo alle parcelle europee medie pubblicate sulle fonti giornalistiche che non citi e la cui attendibilità è quantomeno opinabile, proprio io sono l'ultimo a doverne rispondere, ti basterebbe confrontarle con il mio tariffario pubblico per capirlo.
gravatar di Aldo Aldo
31 May 2016, 15:21
Sarò ingenuo, ma quella del medico non dovrebbe essere anche una missione? Capisco che il lavoro va remunerato in rapporto alla professionalità, ma il nostro dentista può spiegare il motivo per il quale in Italia il costo per cure dentarie è mediamente superiore del 25/30% a quello di altri paesi europei, mentre nel campo della scuola -per fare un esempio- il rapporto si inverte per quanto riguarda la retribuzione degli insegnanti? La verità è che i dentisti, complice un'organizzazione sanitaria che favorisce la libera professione, operano quasi in regime di monopolio e fanno il bello e il cattivo tempo. Se ciò può essere tollerato per talune categorie professionali, non dovrebbe esserlo per quelle che operano nel campo della sanità. Bisognerebbe garantire a tutti le cure dentistiche come servizio sociale, organizzando meglio la sanità pubblica. In questo modo i dentisti abbasserebbero le penne e non si permetterebbero futili esternazioni .
gravatar di Mauro Mauro
8 Apr 2016, 11:49
"gillo", mi dimostri di non aver capito, o forse neppure letto, quello che ho scritto.
Su una nota a latere, se hai "fatto carriera" ti sarà agevole pagare la giusta parcella per una visita medica specialistica; diversamente, non credo tu possa dare consigli ad altri su come farla :)
gravatar di gillo gillo
7 Apr 2016, 21:47
senza offesa alcuna, ma ti sta arrampicando sugli specchi e si vede che forse il tuo commercialista ti chiede troppo ? vuoi lavorare ... fai marketing se io ti vedo mi fido di te mi piace il tuo preventivo vengo da te.
non mi piaci ? amici come prima ed allora mi devi spiegare perche devo darti 60 euro ? mi obbigli cosi a venire da te ??? sei furbo ma non farai carriera
gravatar di Mauro Mauro
19 Feb 2016, 12:30
La cosa migliore del libero mercato è proprio quella che tu dici: siamo tutti liberi di scegliere se e come farci pagare, o se affidarci ad un servizio piuttosto che ad un altro per qualunque ragione ci stia a cuore.
Chi "non ha soldi" peraltro non può permettersi di pagare la visita, ma neppure le cure (dalle quali di norma storno il costo della visita). Sto scrivendo proprio un altro articolo che parla anche delle visite gratuite e degli specchietti per le allodole in generale.
gravatar di Lucio Lucio
18 Feb 2016, 10:48
Lei Dottore è molto giovane da quanto posso vedere, e l'università italiana sforna fior di laureati che vanno ad inserirsi in un contesto di popolazione dove l'unico contributo alla crescita demografica è di immigrati dal reddito medio basso. Già dalle mie parti il fenomeno del turismo dentale, sta ridimensionando i prezzi così come la comparsa di molti studi in franchising. Pure io mi facevo pagare la perizia nel mio settore prima dell avvento dell Euro, e guadagnavo molto di più, poi quando i clienti sono cominciati a diminuire mi sono reso conto che era ora di adeguarsi.
Personalmente le auguro di poter continuare a pensarla così per altri 30 anni, anche perchè chi poi la paga è perchè i soldi effettivamente li ha, ma se dovessi pagare una visita a questo punto mi rivolgerei a un professionista con più esperienza di lei, senza offesa ovviamente.
gravatar di luca luca
7 Feb 2016, 12:48
penso che sia inutile convincere se sia giusto o no far pagare una prestazione ( qualunque essa sia) .
L' unica cosa che è veramente importante è la chiarezza sulle prestazioni e sui relativi prezzi .

Si vuole far pagare la prima visita ?
bene , basta avvisare ( e magari far accettare per iscritto) il paziente prima che apra la bocca.

Poi sara il paziente a decidere se gli conviene o meno e di contro l' odontoiatra eventualmente a regolarsi in merito .

inoltre.. Prezzo ragionevole con possibilita di scontarlo del 100% se il paziente esegue le cure , credo sia una condizione eccellente per il paziente.
Saluti
gravatar di Mauro Mauro
24 Dec 2015, 10:48
Non entro nel merito dell'accaduto, ma ti dico semplicemente che se non hai accettato e firmato un preventivo di spesa, allo stesso modo non dovrebbe esserci il tuo obbligo legale a versare altro, rimanendo comunque il dovere morale di saldare almeno il lavoro svolto finora (e ovviamente non quello che ancora deve essere svolto, avendo deciso di non proseguire presso quello studio). E' opportuno comunque che tu firmi un consenso nel quale dichiari espressamente di voler interrompere le cure presso tale studio.
gravatar di vincenzo vincenzo
23 Dec 2015, 20:57
Buonasera,
qualche anno fa mia figlia minorenne ha fatto una visita dal dentista perchè aveva problemi di masticazione.
Il dottore consigliava un bite e così é stato: fatto il bite e pagato (5 volte in più rispetto ad altri centri, ma l'ho saputo dopo), dopo 6 mesi il problema non si è risolto.
Il dottore ripropone un altro apparecchio che viene portato per qlc anno( nel frattempo ho versato parecchi soldi), alla fine del percorso vengo a sapere che è difficile sistemare la cosa , che la ragazza dovrà mettere un altro apparecchio e portarlo per tutta la vita. Io mi arrabbio è non gli verso altri soldi che lui chiede. Ora mi manda un sollecito di pagamento che entro dieci giorni sono invitato nel suo studio. Sono tenuto a pagarlo? Non si è mai curato di sapere come sta la ragazza, ma solo di farmi telefonare dalle sue segretarie ( c'è ne sono più che a Montecitorio) per avere i soldi, è corretto? Io non ho mai firmato nulla cosa mi consigliate di fare? Grazie.( ora è in cura da un'altro dentista).
A proposito anche a me ha consigliato un bite anni fa, senza successo, e dopo 6 mesi mi ha consigliato di farne un'altro.Per fortuna non ho accettato.
gravatar di Mauro Mauro
23 Oct 2015, 12:00
Silvio,
mi dispiace che ti sia accaduto quanto racconti. Dando credito alla tua vicenda, il comportamento che riferisci non è normale, o meglio, è normale che un medico accetti le condizioni poste dal paziente, ed in base a queste decida come programmare la terapia (o se programmarla affatto).
Qualora il collega si rifiuti di svolgere un piano di trattamento "paziale" (è comunque nel suo pieno diritto), siccome le tue esigenze sono diverse rivolgiti altrove, eventualmente cercando anche uno studio dove sono in grado di programmare subito un'estrazione, purché tu fornisca una lastra. Sono convinto che sarai comunque in grado di trovare un collega disponibile a venire incontro ai tuoi bisogni di cura, e soprattutto che riesca a riceverti a breve.
gravatar di silvio silvio
22 Oct 2015, 18:10
Buonasera,colgo l'occasione per spiegarvi la mia situazione e chiedere un parere. Mi sono recato da un dentista per effettuare una visita (in regime di semi urgenza piochè un dente mi faceva molto male, non ho aspettato 10 gg per l'appuntamento ma solo3gg)e contestualmente farmi fare un preventivo. Tale preventivo si aggira sui 6500euro, ma io disoccupato non posso affrontare tale spesa. ho spiegato la situazione ed ho proposto al medico di effettuare solamente gli interventi indispensabili, ovvero gli interventi per mettere in "sicurezza" la bocca evitando ulteriori aggravamenti e infezioni varie. Il dentista, cercando in tutti i modi di tirar acqua al suo mulino mi ha proposto di fare delle rate, ma io non me la sono sentito di prendermi l'impegno visto che il mio futuro lavorativo è incerto. ho un budget di molto inferiore(lui non conosce il mio budget 2000 max 2500) ma ho proposto cmq di svolgere i seguenti interventi: tre estrazioni complicate, di cui due con granuloma e curare 3 carie(nessuna devitalizzazione), pulizia ed esami clinici. Gli impianti e i ponti possono aspettare(purtroppo). Ebbene il signore in questione si è rifiutato di effettuare le prestazioni asserendo che si sarebbe preso carico del lavoro solo nella sua totalità. Nessun compromesso. Sono sconvolto! Ma è legale questa cosa?? Per cortesia rispondetemi perchè ne sono rimasto allucinato. Poi penso.. questo pazzo ha rifiutato così un lavoro che cmq sarebbe stato oneroso, certo molto meno di 6500e ma insomma.. Dunque già avevo paura dei dentisti, così ne ho il terrore. Il brutto è che ho già pagato 130e di visita e rx e adesso mi devo rivolgere altrove ripagando quanto meno un'altra visita. Al momento sono sotto antibiotico e dovrei tornare a dare una qualche risposta. Lui si è reso disponibile solo a terminare l'estrazione del molare per la quale mi sono recato li(dio solo sa quanto mi farà pagare! ma ahimè ho male e non ho tempo di cercare altro nell'immediato)
Datemi un consiglio,grazi
gravatar di Danilo Danilo
11 Jul 2015, 00:29
Ieri pomeriggio ho accompagnato mia moglie dal ginecologo per un controllo della gravidanza in corso. la futura mamma si sdraia sul lettino, il ginecologo muove la sua sonda ecografica avanti e indietro per il tempo necessario, registra tutti i dati e poi dopo una chiacchierata ci saluta e al prossimo controllo. In segreteria pago il dovuto (150 €). Sapete cosa? Con la felicità e consapevolezza che un professionista ha utilizzato il suo tempo per visitare mia moglie e ha la situazione sotto controllo. Eppure sono stati 15 minuti, eppure ha usato solo un gel e una sonda, eppure eppure...tutte chiacchiere. La visita, il controllo o quello che volete si paga, punto e basta. Che ci siano persone che non si fanno pagare è un altro discorso ma così facendo si sminuisce la professionalità e la serietà di una figura che oltre a rilasciare un PREVENTIVO deve anche vedersela con una cosa che si chiama responsabilità. Ah scusate...è vero...anche il meccanico se sbaglia il preventivo o il controllo è sottoposto alle stesse conseguenze. Che stupido. Però nessuno che spiega perchè le visite presso tutte le altre figure mediche si pagano senza frignare e quelle dal dentista no...
Bravo Mauro! Continua così!
gravatar di Renata Renata
9 Jun 2015, 16:05
Grazie del consiglio la settimana prossima ho un appuntamento per una ricostruzione , e mi chiederanno l'assegno in anticipo di 900 euro ma io chiederò di poterlo dare alla fine dei lavori (cioè devo ancora finire ricostruzioni poi mettere impianti , temporanei e poi i definitivi) spero che mi vengano incontro , finirò il lavoro però non ci tornerò mai più
gravatar di Mauro Mauro
9 Jun 2015, 11:58
Renata, sicuramente è un evento spiacevole, e la differenza, che ammonta al 15% del preventivo iniziale, non è indifferente. D'altro canto, se effettivamente sarà necessario per il collega eseguire più lavoro di quello già preventivato, neppure è possibile attendersi che questo venga fatto gratuitamente, come puoi immaginare.
Visto l'accaduto, un modo corretto per affrontare l'impasse sarebbe di concederti appunto di pagare questa cifra verso la fine del lavoro, eventualmente con una piccola riduzione per ricompensare il tuo disagio, ma si tratta di decisioni a completa discrezione dei colleghi.
Sicuramente devi far presente in modo chiaro le tue perplessità.
gravatar di renata renata
9 Jun 2015, 11:41
ho fatto un preventivo in una clinica costo 6000 euro , mi chiedono per motivi di fiduducia di pagare con assegni posdatati o tutto in anticipo , accetto gli assegni uno ritirato a maggio l'altro scaduto ai primi di giugno l'altro con data luglio , la settimana scorsa avevo un dubbio e mi ha rivisto il direttore sanitario (non quello che mi aveva fatto il preventivo), chiama l'altro dottore e praticamente aveva sbagliato e dimenticato alcune cose che poi lui ha a ggiunto , totale altro costo 900 euro , un altro preventivo in aggiunta , non mi sembra corretto io avevo accettato l'altro preventivo , e non ho colpa se è sbagliato , non sono un dentista , l'aggiunta di correzione gengivale altra corona e split crest , io non le potevo sapere , come devo comportarmi ? ora mi chiedono di dare un altro aassegno posdatato di 900 euro io non lo voglio dare se non alla fine del lavoro che è molto lungo , e poi mi danno 1 appuntamento ogni 15/20 giorni , quindi se parlerà di terminare fra molti mesi, se non avessi pagato in anticipo andrei via
gravatar di Mauro Mauro
21 May 2015, 16:37
Tito, comprendo pienamente il tuo modo di pensare. Nel mio studio mi comporto così, e se il paziente intraprende un lavoro il cui preventivo è importante, la spesa della prima visita viene considerata come acconto.
Tuttavia questo da parte mia è un puro atto di cortesia, e non devi cadere nella presunzione che sia dovuto, sarebbe come pretendere da un avvocato che la prima "chiacchierata" venga regalata se gli si affida un caso legale; la visita specialistica è atto medico a sé, in modo totalmente indipendente dalla possibilità o necessità di eseguire presso lo stesso medico altri interventi.
gravatar di Tito Tito
20 May 2015, 12:38
Ma se uno poi, dopo aver fatto visita e preventivo, decide di fare quello che gli viene indicato (ricostruzione, corona, ponte, impianto, perno, quello che sia), sostenendo quindi sicuramente una spesa notevole, la visita gli viene scontata sul totale o no? Dico questo perché il paragone, per dire, con l'oculista, regge sino a un certo punto, perché dall'oculista tutto finisce - normalmente - con la visita, non c'è altro (al massimo una prescrizione), quindi se l'oculista non facesse pagare la visita, di cosa vivrebbe?
gravatar di Mauro Mauro
17 May 2015, 14:14
Laura, mi dispiace che ti sia successa una vicenda simile, nei tuoi panni mi sarei sentito sbeffeggiato. Comunque non conta che fosse medico, odontoiatra, elettricista o avvocato, la tua vera sfortuna è stata quella di incontrare un professionista poco serio, e purtroppo ce ne sono in tutti i campi.
gravatar di Laura Laura
17 May 2015, 10:55
bene se vi può consolare a me un dottore, molto amabile, cordialissimo, ecc ecc... solo mi ha chiesto che avevo come mi sentivo!?!?!?! premetto che non è che mi abbia fatto nessuna visita importante, non ha preso la pressione, ah si mi ha chiesto quanto ero alta, l'età,il peso... poi mi ha detto che a suo tempo avrebbe fatto e comunicato le sue conclusioni in merito alla mia salute, cosi per averlo aspettato un paio d'ore perchè aveva amici nel retro studio (che era anche parte della sua casa) e si era intrattenuto con loro, mi manda via dopo solo dieci minuti SENZA AVERMI FATTO NIENTE... perchè ovviamente aveva gente a cena e aveva fretta (cosi disse), uscendo disse alla sua segretaria... alla sgra. 90 euro!!!!! CI SON RIMASTA SECCA... 90 EURO PER FARMI 3 O 4 DOMANDE, NESSUN CONTROLLO COME FAREBBE NORMALMENTE UN DOTTORE CHE TI VEDE PER LA PRIMA VOLTA, SINCERAMENTE MI SON CHIESTA...MA QUESTO COME HA CONSEGUITO LA LAUREA, SE NON HA TEMPO PER VISITARE UN PAZIENTE E NON LE Dà L'IMPORTANZA CHE MERITA...CHE HA STUDIATO A FARE MEDICINA???.... mah... alla fin fine meglio pagare un dentista per farti visitare per bene ed avere un preventivo su ciò che ha da fare per migliorare la tua situazione che pagare un dottore come quello che è capitato a me!!!!! :(
gravatar di Diego Diego
29 Jan 2015, 09:50
Aggiungerei, da dentista, che la gente non capisce la responsabilita' professionale dietro alla visita (prima visita o dicontrollo che sia). La maggior parte dei pazienti sottovaluta l'importanza della diagnosi. durante una visita specialistica l'odontoiatra si occupa dei denti e delle mucose orali e si prende la responsabilita' di verificarne lo stato di salute. I pazienti pensano che la visita odontoiatrica sia soltanto "carie si carie no" e non si rendono conto di quali altre patologie possono verificarsi nel cavo orale (parodontiti, malocclusioni fino ai tumori del cavo orale). L'odontoiatria nel diagnosticare lo stato di salute o meno, si prende una resposabilita'. Ben diverso e' chiedere quanto costi tinteggiare una parete (tant'e' che non mi risulti esistano corsi di laurea in tinteggiatura)...
gravatar di Mauro Mauro
22 Jan 2015, 21:41
Antonio, ho pubblicato il tuo messaggio ma non mi è chiaro di chi e cosa parli. Non ho peraltro niente di cui vergognarmi, e faccio parte di tutto fuorché di una casta, figuriamoci se intoccabile, la nostra professione è costantemente martoriata da leggi e istituzioni, nonché dalla pubblicità negativa dei media.
Quello che ho capito è che la situazione generale di crisi sta incattivendo tutti i lavoratori autonomi, che evidentemente si scagliano anche l'uno contro l'altro nonostante non ce ne sia motivo.
gravatar di Antonio Antonio
22 Jan 2015, 20:32
Buona sera a tutti, e ai più fortunati. Io avevo chiesto un preventivo, assecondando le sue esigenze gli ho fatto avere una panoramica. Il risultato è che di 30 minuti di lavoro €150,00 + panoramica da me pagata € 30,00 circa. Io ho un attività di costruzioni edili e per fare un preventivo ci posso mettere anche una settimana più il geometra che mi segue. Io, come i miei colleghi non chiediamo nulla, forse sbagliamo, ma sicuramente, non facciamo parte di una casta di intoccabili. ( SE I SUOI LI CHIAMA COSTI...... ) si vergogni. Aggiungo chissà come mai solo i dottori fanno pagare per il preventivo
Buona serata a tutti
gravatar di Pasquale Pasquale
25 Sep 2013, 18:33
Bravissimo! la mia costa 50 euro e 80 per le visite implantologiche. Inoltre la esigo sempre!i miei pazienti sono avvertiti prima di venire che la visita è a pagamento. Chi non vuole disdice ottimo! solo chi è veramente interessato viene, gli altri andranno dove non si paga la visita... benissimo...Se la categoria Odontoiatrica smettesse di sentirsi figlia di un dio minore ne guadegneremmo in prestigio e professionalità tutta la categoria...ma preferiscono fare le smile factory al tempo il giudizio...
gravatar di Mauro Mauro
24 Jul 2013, 12:00
Davide,
hai detto una cosa giusta,e cioè che prima di iniziare qualunque lavoro bisogna essere chiari sui termini dello stesso, sia da una parte che dall'altra.
Permettimi però di considerare aberrante che un medico debba specificare "guarda che il mio lavoro devi pagarlo", altrimenti è scontato che sia gratis.
L'intero post spiega che il preventivo si fa dopo una visita specialistica, è quella che va ricompensata.
gravatar di Davide Davide
24 Jul 2013, 09:40
Detto che la prassi è di non far pagare la prima visita, o la visita di controllo se un paziente si può definire "storico". Il ragionamento legato al tempo speso dal libero professionista nel fare la visita/preventivo allora si dovrebbe applicare a qualsiasi acquisto. Come mai se vado ad acquistare la cucina, una porta, una pianta, un software personalizzato, mi faccio fare un lavoro da un elettricista, ecc non mi aspetto di pagare il preventivo? Anche loro sono in molti casi liberi professionisti e hanno spese fisse da conteggiare. Potrei continuare per ore. Il costo del preventivo si ribalta sugli altri clienti. E' la normalità per molti settori, e se qualcuno fa un'eccezione è corretto che venga specificato prima, come fa lei, e non alla fine.
gravatar di Andrea Andrea
7 Jul 2013, 01:30
un dentista che mi visita gratis vorrà sicuramente trovarmi qualcosa (perchè qualcosa si trova sempre) per farmi ritornare una seconda. D'altronde nessuno lavora per nulla. E in piu', non sapendo se effettivamente tornerò una seconda volta, per quel dentista sono a metà tra un possibile cliente e una perdita di tempo e per questo tenderà a visitarmi molto velocemente. E' una tecnica di marketing profondamente sbagliata, che i piccoli studi utilizzano per difendersi dall'azione aggressiva dei franchising, che hanno risorse economiche importanti. Questo comportamento non solo non porta a niente ma danneggia tutta la categoria.
per la cronaca.. non sono un dentista :)
gravatar di Mauro Mauro
23 May 2013, 14:36
Sara, è praticamente normale che non si riceva risposta se si chiama uno studio dentistico chiedendo l'onorario per le normali prestazioni, tuttavia secondo me almeno la tariffa della prima visita dovrebbe essere comunicata in modo preventivo, proprio perché bisogna andare "preparati".
gravatar di Sara Sara
23 May 2013, 14:29
Concordo pienamente e mi piacerebbe ci fossero più professionisti come lei. Io da giorni faccio decine telefonate nella mia città per prenotare una visita di controllo ma non trovo nessun dentista che mi dica il prezzo. Tutti appaiono sconcertati dalla mia richiesta
gravatar di Mauro Mauro
1 Mar 2013, 11:34
Luca, esponi in modo calmo e pacato le tue obiezioni, e se l'interlocutore è una persona ragionevole (come dovrebbe essere, in quanto medico) si troverà un compromesso, altrimenti si cercheranno altre strade.
Ovviamente ti avrebbero dovuto comunicare la spesa per lo studio del caso, prima di presentarti una parcella a sorpresa.
gravatar di luca luca
1 Mar 2013, 11:28
prenoto una consulenza per un preventivo spesa in uno studio di torre di pn per mio figlio,arriva un medico dentista(da treviso)il quale mi fa fare le lastre sagittali.deve fare lo studio per riferirmi il preventivo
Il preventivo viene detto a voce,non mi viene consegnato nulla e mi chiede 350,00 euro per lo studio.stiamo scherzando?anche perchè poteva dire dall'inizio il costo di sole visite.come mi comporto'
gravatar di consuelo consuelo
13 Feb 2013, 11:25
salve,sono pienamente d'accordo,molto spesso la gente viene a farsi una passeggiata dal dentista(tanto è gratis)farsi fare il preventivo e poi continuare il loro tour per trovare il prezzo piu basso....(senza tenere conto,che prezzo piu basso,qualita scadente)quando il professionista molto spesso fa nella visita un'ortopanoramica,utilizza strumenti imbustati,tovaglioli,bicchieri.....perche questo nn deve essere pagato?mentre se io vado da un dietologo oculista la stezza visita la pago ben 120 euro???
gravatar di simone simone
5 Feb 2013, 21:14
salve, mi chiamo simone, e vorrei porre una domanda che sembra banale ma ha un fondamento e un ragionamento a monte molto complesso... se una persona si ritrova senza lavoro senza soldi ma con la bocca distrutta cosa deve fare... andare da un dentista con la pistola e obbligarlo a vurarlo? uccidersi... o cosa... voi cosa dite? mi potete rispondere con cognizione di causa e non per massime o dicendo cavoli suoi visto che si tratta di me .... grazie in anticipo... e scusate la diretta e afacciata richiesta che magari non verrà messa in pratica ma ho un grandissimo problema che mi è quasi impossibile affrontare..
gravatar di Mauro Mauro
10 Jan 2013, 22:43
Purtroppo, Linda, il collega non è stato chiaro, e in effetti la richiesta economica che ti è stata fatta risulta onerosa, sarebbe stato opportuno tanto per te quanto soprattutto per lui discutere anticipatamente dell'eventuale compenso della visita.
gravatar di LINDA LINDA
10 Jan 2013, 21:10
Oggi mi è capitato ciò :vado da un dentista che non conoscevo. Gli chiedo di guardare il mio dente che mangiando si è rotto e x sapere quanto potrebbe costarmi. Lui mi fa accomodare,guarda il dente,fa delle considerazioni,mi conta tutti i denti x vedere se ci sono tutti (???). Dopo neanche 5 minuti aveva finito il controllo. Mi dice (e non scrive) il prezzo che andrei a spendere,poi sottovoce mi fa sapere mooolto gentilmente:ah signorina dimenticavo!dovevo dirlo prima della visita,per questo genere di controlli prendo 90 euro grazie.
gravatar di Mauro Mauro
25 Sep 2012, 11:55
Il mercato è libero, ferdi, e nel mio studio questa è la pratica adottata; chi non dà valore al mio tempo si recherà presso colleghi che regalano la visita.
gravatar di ferdi ferdi
25 Sep 2012, 09:24
sbagliato questa è la sua personale idea non in linea con l'attuale mercato molti suo colleghi e studi associati offrono la prima visita con preventivo gratuita cosi come un carrozziere esamina la macchina i costi per la riparazione e il tempo che ci metterà gratuitamente prima di fare un preventivo.Saluti
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.
(CC) BY NC SA
note tecniche e ringraziamenti
privacy
P.I. 07556521008
cached&gzipped 20170723122739