Studio Dentistico Mauro Savone Via Nettunense 226, Cecchina (Roma)
« indice

Detartrasi

wiki dentistico

La parola "detartrasi" indica in generale la rimozione del tartaro, in qualunque modo viene fatta, anche se nell'uso comune si riferisce alla pulizia manuale delle radici; non si tratta cioè della normale pulizia dei denti, ma di un procedimento quasi chirurgico, in cui degli strumenti chiamatti curettes vengono inseriti con la loro estremità nella tasca gengivale, e si usano per "raschiare" la radice del dente staccando i depositi di tartaro. Questo intervento va quasi sempre fatto in anestesia, siccome ovviamente può essere molto doloroso; idealmente andrebbe eseguito una sola volta, perché il paziente deve impegnarsi a mantenere i risultati facendo la pulizia dei denti in studio ogni 3 o 6 mesi, e pulendo molto attentamente i denti a casa, evitando quindi che si formi nuovamente il tartaro sotto la gengiva.
Ultima modifica: 26 Sep 2009, 10:33
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.