Studio Dentistico Mauro Savone Via Nettunense 226, Cecchina (Roma)
« indice

Tartaro

wiki dentistico

Il tartaro altro non è che placca calcificata; è simile al calcare come consistenza e anche come struttura, e contiene al suo interno cellule morte. Si forma per un processo chimico che è causato dal pH della saliva, cioè si depositano dei sali minerali all'interno della placca, e questa si trasforma in una parete calcificata dura. Il tartaro da solo non è infetto, ma siccome ha una superficie molto porosa raccoglie una enorme quantità di batteri, quindi è ancora più dannoso della normale placca. Il tartaro che si forma nelle tasche gengivali ha una composizione diversa da quello che si trova sopra la gengiva: quest'ultimo è di colore giallognolo, ed ha una consistenza gessosa, mentre il tartaro sottogengivale di solito è nerastro, è molto duro, e corrode il cemento della radice ancorandosi in profondità. L'unico modo per rimuovere il tartaro sopragengivale è con la pulizia dei denti, invece il tartaro sottogengivale di solito si riesce a togliere solo con la detartrasi.
Ultima modifica: 10 Oct 2009, 12:53
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.