Studio Dentistico Mauro Savone Via Nettunense 226, Cecchina (Roma)

L'apparecchio con le piastrine che si staccano

il blog di un dentista

L'ortodonzia è una bella disciplina, una continua progettazione che si aggiorna ad ogni appuntamento, una sfida a trovare il "punto d'appoggio" col quale Archimede riuscirebbe a sollevare il mondo, e ad ottenere l'incastro dentale più stabile possibile.

Ma se c'è una cosa che sicuramente dà sui nervi a qualunque ortodontista, sono i brackets che si staccano tra un appuntamento e l'altro; parliamo insomma delle piastrine tra le quali passa l'arco, e che vengono cementate dente per dente. Se qualcuna si stacca accidentalmente poco dopo il montaggio è semplice statistica, siccome di 24 (almeno) che se ne montano assieme, può ragionevolmente capitare che alcune, per i più disparati motivi (saliva rampante, paziente irrequieto che ti chiude la bocca a tradimento, ma anche il dentista -pur sempre umano- che accidentalmente commette una leggerezza, ecc ecc) finiscano per essere incollate più debolmente delle altre.

Ma quando succede ripetutamente sullo stesso paziente, e alla terza occorrenza la mamma per telefono ti fa "Senta dottore, si sono di nuovo staccate due piastrine, come mai? Agli altri bambini non capita, ma perché succede? Noi iniziamo a preoccuparci, ci dispiace che bisogna ogni volta perdere tutto questo tempo, anche per lei eh...", non puoi non leggere nelle sue -lecite- rimostranze un velatissimo dubbio circa la precisione con cui stai eseguendo il lavoro (ogni riferimento a fatti avvenuti mezz'ora fa non è affatto casuale).

Naturalmente è l'ultimo dei miei interessi incollare i brackets all'acqua di rose, perché poi devo perder tempo a rimetterli (leggi: ritardi in agenda), è un costo per lo studio allestire nuovamente tutto il materiale occorrente, e soprattutto faccio una grama figura col paziente (vedi sopra).

Certo, poi sembra troppo facile se provi a cavartela dicendo la verità, cioè che di tutti i pazienti ortodontici che stai seguendo in quel periodo, solo suo figlio e un'altra bambina tornano ogni volta con l'apparecchio smontato, mentre gli altri non hanno problemi, e siccome tu usi sempre gli stessi attacchi e lo stesso cemento (nonché la stessa tecnica di cementazione), il problema evidentemente sta altrove, e cioè tra il dentista e la poltrona.
A volte mi son sentito persino dire

- strano, non ci mangia cose dure... giusto confetti/bruschette/pop-corn...

Che rispondereste al mio posto?

l'angolo dei commenti
scrivi qui quello che ne pensi
nome
email
messaggio

2000
gravatar di Mauro Mauro
10 Jul 2017, 11:10
Dipende da cosa deve fare l'apparecchio e da come è stata progettata la biodinamica del trattamento, dovresti chiedere al tuo dentista.
gravatar di Niccolò Niccolò
9 Jul 2017, 21:56
Salve dottore mi si è staccato l'ultimo bracket installato nell'ultimo molare, a questo punto la terapia ha ancora efficacia oppure non si sposta più niente? Forse è una mia impressione ma non sento l'apparecchio tirare. Grazie
gravatar di Mauro Mauro
6 Jul 2017, 17:20
Bisognerebbe chiederlo ai medici che si sono avvicendati nel tempo, possibile che nessuno sia stato capace di risolvere un caso ortodontico?
gravatar di luca luca
6 Jul 2017, 13:25
Salve ho cominciato il trattamento ortodontico quando avevo 18 anni e sono passato da un dottore all'altro senza avere risultati e senza avere i denti dritti ancora sono spostati tutti in avanti è possibile che l'apparecchio deve essere spostato diversamente da come è adesso in maniera da tirare i denti dentro in posizione normale nessuno ci riesce come mai?
gravatar di Mauro Mauro
22 Jan 2017, 20:55
Se i bracket toccano tra loro o con i denti in opposizione quando si chiude la bocca, allora è certamente dipendente dal serramento
gravatar di Vincenzo Stimoli Vincenzo Stimoli
21 Jan 2017, 13:23
Salve,
Ho l'apparecchio ortodontico da quasi un anno, e diverse volte mi si sono staccate le "stelline" ( che incubo )
Il dentista mi ha ripetuto più volte di non mangiare cose dure e di masticare "delicatamente" ...
Però, ahimè, è già la sesta volta che mi succede.
Magari, potrebbe anche essere il fatto che si staccano perché principalmente "stringo i denti" in alcuni momenti di nervosismo?
gravatar di Mauro Mauro
23 Jun 2016, 09:11
Normalmente è interesse dello stesso medico non "perdere tempo" a incollare troppo spesso degli attacchi che saltano frequentemente, proprio come scrivo nell'articolo sopra... a volte è vero che alcuni denti non sono parte attiva degli spostamenti dentali e quindi "non fa niente" se per un po' di tempo rimangono esclusi dall'azione dell'arco, la soluzione è chiedere al medico di farsi spiegare più in dettaglio il perché ed il percome di quanto dice, così da capire le sue ragioni per condividere la sua linea di pensiero.
gravatar di carmen carmen
22 Jun 2016, 18:41
gent dottor Savone, sono preoccupata per mia figlia di 15 anni e vorrei un consulto: la ragazza porta un apparecchio ortodontico fisso da quasi un anno; un mese fà circa l'ortodonzista ha deciso una piccola modifica: attacare i brackets fino agli ultimi molari in fondo, mentre per 10 mesi finivano nei penultimi molari. Ora c'è un problema sull'arcata inferiore: gli ultimi brackets in basso, quelli che reggono il filo ortodontico non reggono affatto, dopo due-tre ore saltano (anche deglutendo la saliva) perchè toccano con gli antagonisti sopra, di consenguenza il filo non mantiene la sua tensione, rimane in sede, ma come poggiato perchè alle due estremità non aggangia.Andiamo avanti così da un mese ormai e due volte a settimana vado a riattaccarli.Anche mia figlia dice che sull'arcata inferire non sente affatto la tipica tensione che si sente dopo aver regolato il filo, che invece sente sopra. Pultroppo nonostante le continue richieste di trovare una soluzione, il dentista si è come intestardito sulla sua linea di pensiero, dicendomi che il filo il suo "lavoro" lo farà lo stesso, che piano piano gli ultimi molari, che al momento sono troppo bassi, si alzeranno.I brackets applicati hanno uno sportellino per regolare l'arcata e la tensione del filo, però da ignorante mi chiedo: come è possibile che l'arco metallico svolga la sua funzione in questo modo? anche all'inizio capitava qualche distacco sugli incisivi, ma qui parliamo di ore...Mi dica sono giustificate le mie preoccupazioni? per quanto tempo devo insistere ancora prima di perdere ulteriore tempo e soldi? Mi creda è veramente antipatico che sia io a proporre soluzioni ad un medico, e per ora non posso andare di persona ad un altro studio della mia piccola città, e girando su internet, cerco un parere. la ringrazio fin d'ora
gravatar di Mauro Mauro
16 Jan 2016, 10:48
Visto che hai 12 anni, dovrebbero essere i tuoi genitori a preoccuparsi al posto tuo! Comunque, apprezzando la tua maturità, ti suggerisco di far contattare il tuo dentista per spiegare esattamente cosa è successo in modo che ti dica se aspettare il prossimo appuntamento o tornare subito in studio.
gravatar di ale ale
16 Jan 2016, 09:09
Buongiorno.. ieri mi hanno fissato un apparecchio a piastrine con gia il filo metallico. Oggi mettendomi la cera ho scoperto che una piastrina e staccaTa... Come mi devo comportare? Non mi dica vai nel forum perche ho 12 anni e sono preoccupato... grazie
gravatar di Mauro Mauro
30 Dec 2012, 19:36
Eleonora,
i casi particolari esistono sempre, è il dentista che dovrebbe analizzare la situazione per identificare le possibili cause dei distacchi.
gravatar di Eleonora Eleonora
30 Dec 2012, 17:57
Io ho 28 anni, non sono una persona sconsiderata, ho appuntamenti con cadenza mensile, eppure costantemente tra un appuntamento e l'altro qualcosa si stacca...
gravatar di Mauro Mauro
20 Feb 2012, 13:09
Maria,
come risposto in precedenza ad altri visitatori, domande come questa vanno rivolte al forum del sito, questa sezione è solo per commentare il blog, e non per richieste mediche.
gravatar di maria maria
20 Feb 2012, 09:43
Buongiorno Dott. sono la mamma di un bimbo di 8 anni al quale settimana scorsa è stato fissato un apparecchio a piastrine...a parte che se ne sono staccate 3, premesso che non ha ancora il filo metallico...ma la mia domanda è: non è troppo presto per la sua età? considerato il fatto che ha solo 8 denti permanenti? e gli sono state attaccate le piastrine anche sui denti da latte...non era meglio un apparecchio mobile?? la ringrazio vivamente e la saluto. Maria
gravatar di Marika Marika
26 Sep 2011, 15:38
...Il famoso spaccamascelle americano!
gravatar di Mauro Savone Mauro Savone
11 Jun 2011, 09:14
Cara Francesca
sul blog si chiacchiera del più e del meno, ed i lettori sono invitati a dire la loro, ma su questioni di "vita comune"; finora ho risposto alle tue domande qui, tuttavia siccome il tuo interesse è di tipo clinico ti chiedo il favore di riportare questa discussione nel forum, che è il posto adatto per parlarne :)
gravatar di Francesca Francesca
11 Jun 2011, 07:52
dedurrei che se lo smalto del paziente presentasse, per sua natura, delle rugosità ben visibili sarebbe del tutto inutile (o controindicato) l'uso del mordenzante...
gravatar di Mauro Mauro
10 Jun 2011, 21:12
La microruvidità superficiale causata dal mordenzante viene, a contatto con l'ambiente orale, riparata piuttosto rapidamente tramite una azione spontanea di rimineralizzazione per precipitazione di cristalli di idrossiapatite in soluzione salivare.
In altre parole, la mordenzatura, nei tempi ammessi, non crea problemi perché la demineralizzazione "guarisce" da sola.
gravatar di Francesca Francesca
10 Jun 2011, 20:16
grazie del chiarimento :-). Tornando ai suoi piccoli pazienti "sconsiderati", non ha controindicazioni l'uso ripetuto del mordenzante al fine di riapplicare la piatrina?
gravatar di Mauro Mauro
10 Jun 2011, 18:03
Il mordenzante è sempre necessario (pena una scarsissima adesione sul dente) quando si usano cementi di tipo composito; ci sono alcuni cementi per i quali il mordenzante è un optional, e cambia la procedura di incollaggio in base o meno al suo uso; escluderei la possibilità che il tipo di smalto influisca in qualunque modo.
Comunque sì, se stai attenta a ciò che mangi non dovrebbero esserci problemi.
gravatar di Francesca Francesca
10 Jun 2011, 17:25
Gentile dott. Savone, avrei una curiosità a proposito di piastrine: è prassi utilizzare il mordenzante prima della "colla" per attaccare le piastrine ai denti?
Anche io porto un apparecchio ortodontico,non mangio confetti perchè non mi piacciono, per il resto con qualche accortezza in più mangio tutto e le piastrine non si sono mai staccate. La maggiore o minore presa della piastrina sul dente potrebbe dipendere dal tipo di smalto?
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.
(CC) BY NC SA
note tecniche e ringraziamenti
privacy
P.I. 07556521008
cached&gzipped 20170723124928